Stavolta il Secolo d'Italia l'ha fatta fuori del vaso
Postato da admin [24/01/2009 19:11]

Può darsi che Agostino Carrino con il suo provocatorio articolo pubblicato su " Il Secolo d'Italia" di venerdì 23 gennaio dal titolo: "Don Sturzo? Se lo tengano quelli del PD", abbia necessità di "lasciare che i morti seppelliscano i morti". Così scrive a conclusione di uno squinternato articolo su stato, società civile e politica nel pensiero di Sturzo, replicando a due articoli usciti in occasione del 90° anniversario dell'appello sturziano "ai liberi e forti" di Ceccanti su il Riformista e di Gerardo Bianco su Liberal.

Se Bianco evidenziava che sarebbe ora di ricominciare il cammino della storia del popolarismo democratico cristiano, Carrino concludeva che la destra non ha bisogno di questi, per lui, sorpassati riferimenti e che, appunto: "sarebbe bene per tutti lasciare che i morti seppelliscano i morti".

Si illude il sig Carrino se pensa di entrare nel PPE prescindendo da quella che è stata l'esperienza dei democratici cristiani italiani ed europei, in larga parte legata agli insegnamenti, a nostro parere, ancora quanto mai attuali, di Sturzo dell'appello ai liberi e forti e dello stesso Sturzo del dopoguerra.

Si illude soprattutto che noi si partecipi passivamente al processo di formazione  del nuovo partito del popolo della libertà, pronti ad accettare, dopo la parentesi dell'egemonia berlusconiana, il naturale passaggio del testimone ad un delfino, spesso assai imprudente ed ondivago, che, forse, lui sì, ha la necessità, mostrata con una certa frequenza, che i suoi morti seppelliscano i suoi morti e non se ne debba parlare mai più.

Siamo stati abituati ad una scuola politica che ci ha insegnato a tenere la schiena diritta e non confonderci con i ragazzi del coro. Sappia Carrino e i suoi amici, tra cui qualche nostalgico camerata, che da parte nostra, dopo il Cavaliere nulla è scontato.

Non vogliamo né aspiranti delfini, né unti del Signore. Ci teniamo la nostra tradizione politico culturale del popolarismo alla quale, semmai, sono proprio gli ex MSI che hanno deciso, con riconosciuta responsabilità, di avvicinarsi, accettando, non senza qualche ritrosia, dopo il discorso del predellino, di far parte del partito del popolo della libertà, sezione italiana del PPE. Un PPE, caro Carrino, in cui a don Luigi Sturzo è riservato un ruolo non secondario e in cui non si vuol sentir parlare né di nostalgici richiami d'antan, né di fumose fughe in avanti verso un nuovismo senza valori e senza speranza.

 

Ettore Bonalberti

 
Vota l'articolo:                    Media dei voti:                  Votanti: 14  Commenti: 1
 
Postato da ravagnan3@interfree.it [24/01/2009 19:11]
Mi spiace x chi non è potuto essere presente all'incontro di questa sera. Durante il convegno gli argomenti trattati hanno delineato quello che sarà lo scenario politico sociale del prossimo periodo. Cercando di spiegare quali potranno essere gli equilibri che si svilupperanno i relatori, che hanno partecipato alla serata, mi hanno convinto che oggi dobbiamo essere ancora più presenti nelle attività politiche locali cercando di coagularsi sempre di più creando un gruppo giovane e forte. Oggi tutti vedono nella politica solo opportunismo, possibilità di ottenere un tornacconto personale in realtà se tutti noi cerchiamo di essere partecipi nel nostro piccolo riusciremo a cambiare qualcosa, ci troviamo di fronte ad un momento storico importantissimo che ci cambierà più di quello che noi pensiamo dobbiamo solo prendere questo treno ed iniziare il cammino assieme. Altri eventi simili ci saranno nel futuro e spero che altri giovani i si uniranno a noi x crescere assieme
 
Aggiungi un commento
 
Email (*)

Commento



(*) L'indirizzo email è obbligatorio per gli utenti non loggati nel sistema.
L'inserimento del commento comporta l'iscrizione a questo blog ed il commento verrà pubblicato solo una volta accettate le condizioni presenti nell'email di conferma spedita automaticamente dal sistema.


 
Email:
Password:
 
            
Vuoi commentare gli articoli? Inserisci la tua email e richiedi la tua password premendo sul tasto "registrati"
 
 
    
Alcuni movimenti politici e associazioni stanno tentando di ricomporre su basi innovative l'area dei democratici cristiani e dei popolari, Ritieni la cosa positiva?
 
SI
NO
 
       












Partners
 
 
 
 
 


Dir.Resp.: Ettore Bonalberti - Coordinatore Blog: Giorgio Zabeo
Redazione e amministrazione: C.so del Popolo, 29 - 30172 Mestre (Venezia) - tel. e fax 041/978232 - Email: info@insiemeweb.net
©2008 Associazione Insieme - powered by Enforma Solutions - based on en-press engine - Privacy Policy