Leggi elettorali e partiti da Don Sturzo a Giuliano Amato
Postato da admin [02/05/2012 22:06]

LEGGI ELETTORALI E ISTITUZIONI DEMOCRATICHE di Luigi Sturzo

(Tratto da Prefazione al Codice Elettorale di M. CERUTTI,  M. PIZZARI e G. SCHEPISE, Empoli, Casa ed. dei Comuni, 1951. Pubblicato anche su Civitas, febbraio 1951. (In scritti giuridici, Opera Omnia - s.3, v.3., p.17 e ss).....Lo spirito delle leggi elettorali è la sostanza stessa delle istituzioni libere; è quindi la libertà quale è vissuta da un popolo e quale è concretizzata nelle sue istituzioni e nelle sue tradizioni politico-sociali. Finché una nazione non è arrivata a concepire la libertà come il più alto dono di Dio, da usare nell'interesse comune e per il bene collettivo e non mai a proprio profitto e per soddisfare il proprio egoismo, come un dono di cui tutti debbono godere senza volerlo monopolizzare a profitto proprio, della propria classe, del proprio partito, del proprio gruppo, della propria categoria, le leggi che regolano i diritti e i doveri delle libere istituzioni saranno inoperanti.
......L'osservanza delle formalità legali, poste a garanzia dello esercizio dei diritti politici, deve essere frutto di educazione; genitori, preti, maestri, giudici hanno la principale responsabilità dell'educazione civica, per la quale il rispetto del diritto e della libertà altrui e delle leggi che garantiscono tali libertà, deve essere considerato il primo dovere verso la patria. Ogni tentativo di far prevalere il proprio interesse o anche le proprie idee, con l'inganno, la forza, l'intrigo, dovrebbe essere ritenuto, non solo da ciascun individuo ma dall'opinione pubblica, un atto di slealtà politica, e chi se ne rende colpevole dovrebbe essere ritenuto uno squalificato.
I partiti stessi dovrebbero sentire come punto d'onore quello della reciproca lealtà e del reciproco rispetto. Dovrebbe introdursi una specie di nuova cavalleria basata sul senso di onore politico degno del nuovo ordine: il democratico.   Il cittadino di una nazione dovrebbe portare questo titolo con lo stesso onore con cui si porta qualsiasi appartenenza a ordini civici o consessi politici o accademici, perché tutto I'edificio di un paese libero è basato sul cittadino elettore e sul cittadino eletto alle cariche pubbliche, in una solidarietà civica che mira al benessere comune e al progresso della nazione.
Sarà questo un ideale troppo alto, da sembrare irraggiungibile; ma queI che non può fare la legge scritta deve fare la tradizione; a quello cui non può arrivare una tradizione turbata e alterata da eventi bellici e da violenze dittatoriali deve potere arrivare un'educazione che incominci dalle nuove generazioni.
Ad esse è affidato l'avvenire; esse debbono apprendere la importanza della libertà riconquistata, il dovere di conoscerla e difenderla e di saperne usare nelle forme politiche e legali stabilite dalla costituzione e dalle leggi consolidate dalI'esercizio; come un dovere e come una responsabilità verso se stesse e verso la patria."
Don Luigi Sturzo

Consigliamo questa lettura o rilettura, nella sua intierezza, al Prof. Giuliano Amato, ritornato alla ribalta perché nominato dal Governo Monti per consigli da dare sull'assetto, finanziamento e trasparenza dei Partiti e dei Sindacati.
Certamente essendo stato per diversi anni il braccio destro di Bettino Craxi, che ha poi rinnegato, il Prof. Amato saprà cosa consigliare se, come siamo sicuri , in questi decenni si e' aggiornato su queste materie.. Speriamo che questa nomina non sia solo per fare marketing nelle lunga corsa iniziata per l'elezione del nuovo Presidente della Repubblica. A proposito nel caso Amato fosse  eletto, continuerebbe a percepire le attuali pensioni d'oro per ca. 35.000 euro/mese?
Antonino Giannone - Vice Presidente ALEF (Associazione Liberi e Forti)

 
Vota l'articolo:                    Media dei voti:                  Votanti: 1  Commenti: 0
 
Postato da [02/05/2012 22:06]

 
Aggiungi un commento
 
Email (*)

Commento



(*) L'indirizzo email è obbligatorio per gli utenti non loggati nel sistema.
L'inserimento del commento comporta l'iscrizione a questo blog ed il commento verrà pubblicato solo una volta accettate le condizioni presenti nell'email di conferma spedita automaticamente dal sistema.


 
Email:
Password:
 
            
Vuoi commentare gli articoli? Inserisci la tua email e richiedi la tua password premendo sul tasto "registrati"
 
 
    
Alcuni movimenti politici e associazioni stanno tentando di ricomporre su basi innovative l'area dei democratici cristiani e dei popolari, Ritieni la cosa positiva?
 
SI
NO
 
       












Partners
 
 
 
 
 


Dir.Resp.: Ettore Bonalberti - Coordinatore Blog: Giorgio Zabeo
Redazione e amministrazione: C.so del Popolo, 29 - 30172 Mestre (Venezia) - tel. e fax 041/978232 - Email: info@insiemeweb.net
©2008 Associazione Insieme - powered by Enforma Solutions - based on en-press engine - Privacy Policy