Cattolici senza parole
Postato da admin [23/08/2011 23:46]

Cattolici senza parole.

 

Da molto tempo la situazione della politica italiana crea in me un profondo stato di disagio.

Molte volte in questi anni ho pensato di iscrivermi a qualche partito: udc, idv, pd   ……. Ma alla fine non l'ho mai fatto, qualcosa di indefinito mi impedisce di riconoscermi in questi movimenti.

 

Non è vero che tutti i partiti sono uguali, e neppure gli uomini che compongono questi partiti sono uguali, tuttavia in una qualche misura sembrano talvolta incoerenti, imprecisi, deboli.

Forse non è possibile che sia diverso…….

 

Mi addolora vedere come i cristiani cattolici (cioè i Cristiani, ricordiamolo che con il nome di cattolico, dal greco "katholikós", si professano "universali"), siano divisi tra diverse fazioni e schieramenti, incapaci di una visione unitaria della politica, almeno sui principi. Come se la verità fosse diversa per gli uni dagli altri.

 

Inutile nasconderlo, i cattolici di destra stimano i cattolici di sinistra troppo "adesivi" a un'ideologia che definirei "progressismo ideologico", quelli di sinistra stimano quelli di destra ipocriti e opportunisti.

Ma forse è giunta l'ora che queste due parti comincino a parlarsi, e la soluzione non sta nel mezzo, o nella mediazione, ma nella ricerca sincera della verità.

Nella capacità di saltare gli steccati ideologici, nel fare una seria analisi dei propri peccati e nel riconoscere le ragioni vere dell'altro.

Ma questo non è un processo facile e indolore, include una caratteristica che ha poco a che fare con la politica: "l'umiltà". Include un metodo di lavoro per cercare la verità e un'analisi delle proprie parole.

E' difficile infatti lasciare da parte le proprie ideologie, i preconcetti culturali e ideologici, le bandiere che fanno da barriera, le nostre prigioni intellettuali, gli slogan, le ripetizioni di contenuti mai veramente analizzati.

 

Occorre rinunciare alla retorica per se stessa, al gusto del parlare tanto per parlare, occorre cercare veri elementi che ci aiutino a capire come stanno le cose.

È importante non dare nulla per scontato nel nostro pensiero.

 

Bisogna riuscire a capire che alcune verità non sono scontate, a volte non sono evidenti, a volte non si possono sapere  a priori.

Bisogna distinguere i valori e gli obiettivi dai mezzi (questi ultimi si possono cambiare se non contraddicono i valori, possono rilevarsi efficaci o non efficaci, possono portarci o non nella direzione giusta e possono essere concordati o no).

 

Ma noi abbiamo una guida: le opere del magistero della Chiesa. Questo deve essere la guida, non le ideologie dei vari partiti di riferimento.

 

Ma soprattutto i cattolici devono sapere che è Gesù che li unisce, non come una ideologia o un pensiero può unire gli uomini, ma come un Dio che opera può unire i propri fedeli, è l'opera di Gesù nei cuori che unisce e questa si esprime se si prega, altrimenti sono solo chiacchiere e la nostra ideologia è come quella di tanti altri.

 

E se riusciamo a fare questo non possiamo non accorgersi che gli ideali di fondo sono gli stessi, forse ci rendono  più vicini di quanto non si creda.

 

Lancio perciò un'idea: creiamo un campo di lavoro che metta a confronto cattolici provenienti da posizioni politiche diverse, facendo attenzione che siano rappresentate tutti i partiti in cui vi sono cattolici, che si confrontino su:

-          etica e principi

-          obiettivi condivisi

-          mezzi per arrivarci

 

Aggiungo due note di una discussione che ho avuto con un amico:

a)    un cattolico deve valutare la verità di ciò che sente e non trincerarsi dietro il giudizio su chi la dice

b)    siate prudenti: sbandierare la bandiera da cattolico un buon modo per raccontare bugie ai cattolici. E non basta sbandierare la bandiera da cattolico per essere cattolico.

 

Ciao a tutti e buona fortuna,

Daniele Malerba

 

 

 

 

 

 

 
Vota l'articolo:                    Media dei voti:                  Votanti: 1  Commenti: 0
 
Postato da [23/08/2011 23:46]

 
Aggiungi un commento
 
Email (*)

Commento



(*) L'indirizzo email è obbligatorio per gli utenti non loggati nel sistema.
L'inserimento del commento comporta l'iscrizione a questo blog ed il commento verrà pubblicato solo una volta accettate le condizioni presenti nell'email di conferma spedita automaticamente dal sistema.


 
Email:
Password:
 
            
Vuoi commentare gli articoli? Inserisci la tua email e richiedi la tua password premendo sul tasto "registrati"
 
 
    
Alcuni movimenti politici e associazioni stanno tentando di ricomporre su basi innovative l'area dei democratici cristiani e dei popolari, Ritieni la cosa positiva?
 
SI
NO
 
       












Partners
 
 
 
 
 


Dir.Resp.: Ettore Bonalberti - Coordinatore Blog: Giorgio Zabeo
Redazione e amministrazione: C.so del Popolo, 29 - 30172 Mestre (Venezia) - tel. e fax 041/978232 - Email: info@insiemeweb.net
©2008 Associazione Insieme - powered by Enforma Solutions - based on en-press engine - Privacy Policy