Triste spettacolo di un Terzo Polo esangue
Postato da admin [22/07/2011 23:24]

Abbiamo assistito nel pomeriggio al triste spettacolo del  bacio bugiardo e ipocrita dei due che più di tutti hanno concorso alla messa in crisi  dell'esperienza politica del centro destra.

Il solito duo bolognese che, da tempo, ho accostato ai comici della commedia dell'arte: Fagiolino Casini con il Sandrone Fini abbracciati al termine di un intervento in cui, il primo annunciava niente meno che l'avvento della Terza Repubblica e il secondo, l'ennesima richiesta di dimissioni del Cavaliere.

Povera Italia se la terza  Repubblica dovesse nascere dal ruolo di levatrici di questo duo comico cui si è aggiunto il terzo uomo, quell'ex "piacione" di Francesco Rutelli contro cui Fini, grazie a Berlusconi, iniziò il suo sdoganamento e quello del MSI, proprio in alternativa all'ex radicale, nelle elezioni comunali del comune di Roma agli inizi degli anni'90.

Tre  giovani vecchi che hanno conosciuto come lavoro nella loro vita, solo quello della politica  e che da quasi trent'anni, da reggicoda dei Bisaglia e Forlani, Casini, di Almirante, Fini e di Pannella, Rutelli, continuano a sputar sentenze e a ritenersi i salvatori della Patria.

Alle ultime elezioni amministrative sono usciti malconci dalla prova elettorale e, se non cambia il sistema, alle prossime politiche, anticipate o alla scadenza naturale che siano, per molti di loro è a rischio la stessa rielezione.

Tra tutti e tre quello che onestamente risulta più intollerabile è il Presidente Fini che si arroga il diritto di chiedere agli altri di compiere ciò che con il più elementare  senso del dovere avrebbe dovuto compiere dal giorno in cui è  uscito dalla maggioranza che lo ha portato su uno scranno che mai avrebbe saputo raggiungere per meriti e forza propria.

Intanto restituisca ai suoi camerati la casa di Montecarlo finita rocambolescamente  nella disponibilità dei  Tulliani e se proprio vuol aspirare a ritrovare un ruolo di leadership politica oramai perduta, si dimetta dal ruolo di garante della vita parlamentare e in piena autonomia provi a farsi contare alle prossime elezioni politiche.

Ma si sa, come Sandrone, anche Fini è poco incline a scelte coerenti e razionali e finché la barca va, meglio lasciarla andare al di là di coerenze e di onestà intellettuali da rinfacciare semmai sempre e solo agli altri, già sponsor eccellenti e oggi avversari da combattere senza quartiere.

Don Chisciotte- Venezia, 22 luglio 2011

 

 

 
Vota l'articolo:                    Media dei voti:                  Votanti: 0  Commenti: 0
 
Postato da [22/07/2011 23:24]

 
Aggiungi un commento
 
Email (*)

Commento



(*) L'indirizzo email è obbligatorio per gli utenti non loggati nel sistema.
L'inserimento del commento comporta l'iscrizione a questo blog ed il commento verrà pubblicato solo una volta accettate le condizioni presenti nell'email di conferma spedita automaticamente dal sistema.


 
Email:
Password:
 
            
Vuoi commentare gli articoli? Inserisci la tua email e richiedi la tua password premendo sul tasto "registrati"
 
 
    
Alcuni movimenti politici e associazioni stanno tentando di ricomporre su basi innovative l'area dei democratici cristiani e dei popolari, Ritieni la cosa positiva?
 
SI
NO
 
       












Partners
 
 
 
 
 


Dir.Resp.: Ettore Bonalberti - Coordinatore Blog: Giorgio Zabeo
Redazione e amministrazione: C.so del Popolo, 29 - 30172 Mestre (Venezia) - tel. e fax 041/978232 - Email: info@insiemeweb.net
©2008 Associazione Insieme - powered by Enforma Solutions - based on en-press engine - Privacy Policy