Attenti a quei Tre !
Postato da admin [06/12/2010 19:40]

Hanno varcato il Rubicone e sono pronti per la battaglia finale. Sono personaggi ai quali è rischioso affidare alle loro mani  il Paese, in un momento di gravi tensioni economico-finanziarie con il terzo debito sovrano dell'Italia nel mondo.

Sono tre figure mutanti: Fini ultima espressione di una mutazione genetica senza pari; Casini espressione sbiadita e compromessa del lungo travaglio post democristiano e Rutelli tipico saltimbanco del trasformismo politico e parlamentare italiano.

Non hanno mai lavorato davvero in attività normali, se non dedicandosi a tempo pieno a quelle della politica. Con D'Alema e Veltroni, formano un quintetto stonato, di  aspiranti permanenti a ruoli di leader.

Eppure questi tre congiurati ribaltonisti stanno mettendo a rischio, con la continuità della legislatura, la stessa unità del Paese.

Fatto assai grave che la congiura sia stata ordita nell'ufficio del garante del Parlamento, trasformato nella sala del ribaltone. Quest' operazione, compiuta in quel luogo, costituisce una profonda rottura di una prassi istituzionale largamente consolidata e che vedeva da sempre il Presidente della Camera geloso custode della sua funzione arbitrale.

Fini è riuscito a ridurla a quella di un capo manipolo di ribaltonisti e bari, utilizzando il suo scranno e la sua funzione di terza carica dello Stato per destabilizzare, da un luogo e una funzione impropria, la maggioranza e il governo del Paese.

Stretti nella morsa tra il rispetto della norma costituzionale e la mutata realtà politica e strutturale del Paese, il trio dei congiurati stanno tentando un'operazione trasformistica di palazzo che assume il carattere di un autentico attentato alla democrazia.

Pensare di rovesciare il governo e il leader votato dalla stragrande maggioranza popolare,  per sostituirlo con un governo di quelli che hanno perduto le elezioni, è un'operazione squallida che non potrà essere tollerata dagli elettori che credono ancora nella sovranità popolare. Se, poi, puntassero alla rottura con la Lega la frittata sarebbe fatta; il rischio sarebbe quello  di una rivolta fiscale generalizzata con conseguenze drammatiche per l'unità del Paese.

In verità è proprio questa contraddizione, tra un involucro istituzionale arcaico che configura un governo parlamentare e la realtà politica tutta orientata verso il presidenzialismo, dai sindaci, presidenti di provincia e governatori regionali, che andrebbe superata. E, si sa, quando non ci sono le condizioni parlamentari e politiche per tale svolta, accade che la "ropture" avvenga, ma attraverso passaggi traumatici, già presenti allo statu nascenti nel Nord del Paese, e per certi aspetti, nello stesso meridione d'Italia.

In democrazia è sempre possibile chiedere nuove alleanze e proporre nuove leadership. Con la prossima verifica parlamentare e, se i numeri saranno dalla parte dei congiurati, probabilmente solo in un ramo del Parlamento, il rompicapo che si proporrà al Capo dello Stato, anche Venerdì' scorso tirato per la giacca dal solito incredibile Fini, sarà una sciarada di ardua interpretazione.

Se il Cavaliere fosse sfiduciato e la maggioranza battuta, l'unica strada da percorrere, compiuto il rituale giro di consultazione dei partiti e delle massime autorità dello Stato al Quirinale, stavolta un panegirico tragicomico quando sfilerà Fini nella doppio ruolo di presidente della Camera e di capo partito, sarà quella di votare, mostrando ciascuno il proprio volto e la propria proposta politica ai depositari unici ed esclusivi della volontà popolare: gli elettori italiani. Attenti che a scherzare con il fuoco stavolta ci si può veramente bruciare.

 

Don Chisciotte, radioformigoni, 6 Dicembre 2010

 
Vota l'articolo:                    Media dei voti:                  Votanti: 0  Commenti: 0
 
Postato da [06/12/2010 19:40]

 
Aggiungi un commento
 
Email (*)

Commento



(*) L'indirizzo email è obbligatorio per gli utenti non loggati nel sistema.
L'inserimento del commento comporta l'iscrizione a questo blog ed il commento verrà pubblicato solo una volta accettate le condizioni presenti nell'email di conferma spedita automaticamente dal sistema.


 
Email:
Password:
 
            
Vuoi commentare gli articoli? Inserisci la tua email e richiedi la tua password premendo sul tasto "registrati"
 
 
    
Alcuni movimenti politici e associazioni stanno tentando di ricomporre su basi innovative l'area dei democratici cristiani e dei popolari, Ritieni la cosa positiva?
 
SI
NO
 
       












Partners
 
 
 
 
 


Dir.Resp.: Ettore Bonalberti - Coordinatore Blog: Giorgio Zabeo
Redazione e amministrazione: C.so del Popolo, 29 - 30172 Mestre (Venezia) - tel. e fax 041/978232 - Email: info@insiemeweb.net
©2008 Associazione Insieme - powered by Enforma Solutions - based on en-press engine - Privacy Policy