Il mix energetico del nostro Paese


Quali sono le fonti energetiche che utilizza l’Italia? Il mix energetico del nostro Paese

L’energia che utilizziamo ogni giorno da quali fonti proviene? La maggior parte è gas naturale, seguito da petrolio e fonti rinnovabili.

ENERGIASCUOLA

27 FEBBRAIO 2022

7:30

di Stefano Gandelli

 

Si parla spesso di fonti di energia rinnovabile e fonti fossili, dell'aumento del prezzo di gas e petrolio e di bollette di luce e gas. Ma quanta energia consumiamo in Italia? E quali sono le fonti principali? Lo scopriamo in questo breve articolo grazie all'aiuto di qualche grafico. Come vedremo più nel dettaglio tra poco e in base agli ultimi dati disponibili, nel 2019 (cioè pre-pandemia) l'Italia ha consumato 6.099.593 TJ di energia; in particolare la fonte principale è stata il gas (41,8%), seguita dal petrolio (34,4%) e dalle fonti rinnovabili (complessivamente 19,4%).

 

Consumo di energia in Italia: il mix energetico

Per valutare il mix energetico del nostro Paese (vedi grafico) possiamo prendere come riferimento i dati del 2019 dell'International Energy Agency. Abbiamo deciso di non prendere come riferimento i dati 2020/2021 poiché a causa della pandemia i consumi non sono esattamente in linea con la media dei precedenti anni.

in foto: Mix energetico italiano nel 2019. Dati: IEA 2019.

Come si può osservare anche dal grafico, la maggior parte dell'elettricità proviene dal gas naturale (41,8%). Di questa fetta, la sola produzione italiana è in grado di contribuire al 3-4% circa, mentre il resto del gas naturale deve essere importato dall'estero e, in special modo, dalla Russia, dall'Algeria e dall'Azerbaigian (tramite il tanto discusso gasdotto TAP).

Tornando al mix energetico italiano, al secondo posto troviamo un altro combustibile fossile, il petrolio, al 34,4%. Nonostante sia un valore piuttosto alto, bisogna evidenziare come dagli anni '90 ad oggi il suo impiego sia in costante calo (a parte una leggera risalita tra il 2004 e il 2016). Stesso discorso anche per il carbone che oggi è al 4,4% ma il suo trend è in discesa.

in foto: Produzione elettrica dal petrolio. Dati IEA.

Passando alle fonti rinnovabili, la somma di biocombustibili, idroelettrico, solare ed eolico coprono il 19,4% del fabbisogno energetico nazionale. Nello specifico, i biocombustibili sono in testa con il 10,2%, seguiti da solare ed eolico (complessivamente 6,5%) e idroelettrico (2,7%).

Articolo a cura di

Stefano Gandelli

 

 


 
Email:
Password:
 
            
Vuoi commentare gli articoli? Inserisci la tua email e richiedi la tua password premendo sul tasto "registrati"
 
 
    
Alcuni movimenti politici e associazioni stanno tentando di ricomporre su basi innovative l'area dei democratici cristiani e dei popolari, Ritieni la cosa positiva?
 
SI
NO
 
       












Partners
 
 
 
 
 


Dir.Resp.: Ettore Bonalberti - Coordinatore Blog: Giorgio Zabeo
Redazione e amministrazione: C.so del Popolo, 29 - 30172 Mestre (Venezia) - tel. e fax 041/978232 - Email: info@insiemeweb.net
©2008 Associazione Insieme - powered by Enforma Solutions - based on en-press engine - Privacy Policy