Una probabile patrimoniale mascherata
Postato da admin [13/10/2019 20:43]


A proposito di finanziaria si profila l’ennesima stangata per i contribuenti italiani. Il Governo intende accorpare IMU e TASI con un aumento del 13%.

 

Al momento l'aliquota base dell'IMU è pari allo 0,76% del valore catastale, con i Comuni che possono alzarla o abbassarla entro certi limiti, mentre l'aliquota della Tasi ammonta allo 0,1%. L'IMU rende rispettivamente 3,8 miliardi di euro allo Stato e 17 ai Comuni, mentre la Tasi fa guadagnare a questi ultimi 1,1 miliardi. In tutto fanno 22 miliardi, che il governo intende aumentare fissando allo 0,86% (0,76% + 0,10%) l'aliquota base della nuova imposta "unificata" contro il precedente 0,76%: il 13% in più. Una patrimoniale mascherata, dunque. Anche perché, la maggior parte dei sindaci non applicano la Tasi finanziando le proprie attività con la sola IMU. Con la nuova imposta, invece, il carico fiscale a carico dei cittadini aumenterà ovunque. Una mossa pensata dal ministero dell'Economia per incassare di più e ridurre così i trasferimenti agli enti locali.

 


 
Email:
Password:
 
            
Vuoi commentare gli articoli? Inserisci la tua email e richiedi la tua password premendo sul tasto "registrati"
 
 
    
Alcuni movimenti politici e associazioni stanno tentando di ricomporre su basi innovative l'area dei democratici cristiani e dei popolari, Ritieni la cosa positiva?
 
SI
NO
 
       












Partners
 
 
 
 
 


Dir.Resp.: Ettore Bonalberti - Coordinatore Blog: Giorgio Zabeo
Redazione e amministrazione: C.so del Popolo, 29 - 30172 Mestre (Venezia) - tel. e fax 041/978232 - Email: info@insiemeweb.net
©2008 Associazione Insieme - powered by Enforma Solutions - based on en-press engine - Privacy Policy