NUOVA LEGGE ELETTORALE
Postato da admin [17/12/2017 10:36]


ALCUNI ASPETTI IMPORTANTI DELLA NUOVA LEGGE ELETTORALE

 

 

DISTRIBUZIONE DEI SEGGI

 

Alla Camera 630 seggi di cui:

·         232 in collegi uninominali, di cui:

 223 collegi nazionali

                6 Trentino Alto Adige

                2  Molise

                1  Val d'Aosta

·         386 in collegi plurinominali ( 65 collegi)

·            12 nella circoscrizione estero

Al Senato 315 seggi di cui:

·         116 in collegi uninominali, di cui:

 108 collegi nazionali

                6 Trentino Alto Adige

                1  Molise

                1  Val d'Aosta

·         193 collegi plurinominali

·              6 nella circoscrizione estero

SOGLIE DI SBARRAMENTO

1.       Le singole liste per accedere al Parlamento devono ottenere il 3% dei voti validi su base nazionale sia alla Camera che al Senato;

2.       La coalizione deve ottenere il 10% dei voti validi su base nazionale;

3.       Le singole liste in coalizione che non ottengono il 3% ma più dell’ 1% non accedono al Parlamento e i loro voti vanno alla coalizione;

4.       Le singole liste in coalizione che non ottengono l’ 1% non accedono al Parlamento e i loro voti vanni dispersi.

CIRCOSCRIZIONI

Il territorio nazionale é diviso in 20 circoscrizioni per il Senato, una per ogni regione e 28 per la Camera. Per ogni circoscrizione ci sono i collegi plurinominali.

COLLEGI

I collegi plurinominali sia per la Camera e sia per il Senato accorpano i collegi uninominali.

Ciascun collegio plurinominale é composto da un numero di seggi stabilito per legge.

CAMERA DEI DEPUTATI

Alla Camera, i collegi uninominali sono 232, quelli plurinominali 386 e 12 quelli assegnati all’estero. Nei collegi uninominali, in cui ogni partito o coalizione presenterà un solo candidato. Il candidato eletto sarà quello che prenderà almeno un voto in più degli altri nel collegio. Nei collegi plurinominali l’assegnazione dei seggi avviene con metodo proporzionale: ogni partito o coalizione presenterà una lista di candidati e si conteranno i voti ricevuti da ogni lista; ogni partito o coalizione eleggerà quindi un numero di parlamentari proporzionale ai voti ottenuti, tenendo conto delle soglie di sbarramento.

 

SENATO DELLA REPUBBLICA

Al Senato, i collegi uninominali sono 116, quelli plurinominali 193 e 6 quelli assegnati all’estero. Nei collegi uninominali è eletto il candidato più votato, in quelli plurinominali l’assegnazione dei seggi avviene con metodo proporzionale tra le liste e le coalizioni che hanno superato le soglie di sbarramento.    

Attribuzione seggi su base regionale.

COME SI VOTA

Le possibilità di voto sono tre:

Uno. Se l’elettore vota il contrassegno di una lista il voto è attribuito automaticamente anche al candidato nel collegio uninominale. Come già detto, nei collegi uninominali il seggio è assegnato al candidato che consegue il maggior numero dei voti. 

Due. Se l’elettore vota solo per il candidato del collegio uninominale e barra una delle liste dei partiti che lo sostengono il voto è valido (è il cd. ‘doppio voto’). 

Terzo. Se l’elettore vota soltanto per il candidato del collegio uninominale, senza indicare alcuna preferenza per una delle liste che lo sostengono, il suo voto si ‘spalma’, in modo proporzionale, a tutte le liste a lui collegate. 

Non è ammesso il voto disgiunto tra proporzionale e uninominale.

 

 

 

 


 
Email:
Password:
 
            
Vuoi commentare gli articoli? Inserisci la tua email e richiedi la tua password premendo sul tasto "registrati"
 
 
    
Alcuni movimenti politici e associazioni stanno tentando di ricomporre su basi innovative l'area dei democratici cristiani e dei popolari, Ritieni la cosa positiva?
 
SI
NO
 
       












Partners
 
 
 
 
 


Dir.Resp.: Ettore Bonalberti - Coordinatore Blog: Giorgio Zabeo
Redazione e amministrazione: C.so del Popolo, 29 - 30172 Mestre (Venezia) - tel. e fax 041/978232 - Email: info@insiemeweb.net
©2008 Associazione Insieme - powered by Enforma Solutions - based on en-press engine - Privacy Policy